Consiglio Pastorale

Il Consiglio Pastorale (C.P.) può essere definito come un organismo che si pone a servizio della Comunità. Esso promuove, sostiene, coordina e verifica tutta l’attività pastorale della Parrocchia, al fine di suscitare la partecipazione attiva delle varie componenti nell’unica missione della Chiesa: evangelizzare, santificare e servire l’uomo nella carità.

Il Consiglio Pastorale ha carattere rappresentativo, in quanto esprime l’intera comunità parrocchiale. Ciascun membro è chiamato a guardare alla vita della comunità nel suo insieme, pur facendosi portatore della specificità delle diverse realtà di servizio operanti in parrocchia. In tal senso il C.P. promuove e sostiene la vita dei gruppi, e dovrebbe operare per favorire la comunione tra loro e con tutta la comunità.

Ha poi carattere propositivo, in quanto chiamato anche a farsi portatore di proposte, di esigenze e bisogni che sono colti nell’ambito della Comunità Parrocchiale, affiancando il Parroco nelle scelte pastorali ed organizzative da attuare.
Il Consiglio si riunisce di norma all’inizio dell’anno pastorale, per la programmazione delle varie attività, e alla fine dello stesso per la verifica, poi a cadenza bimestrale, salvo esigenze particolari.